10402063_10205027027708832_1174667932768484203_n
L’ autoproduzione dei germogli
13 marzo 2015
Show all

Di germogli e progetti nascenti

featness-di-germogli-progetti-nascenti

Come primo post di questo fEATness che finalmente sboccia, cosa potevamo trovare di più adatto di un articolo sui germogli nascenti? Lo vediamo di buon auspicio per il nostro progetto che, dopo mesi di duro lavoro, sta venendo alla luce e come un modo per darvi il benvenuto nella nostra cucina!

Una cucina con una dispensa zeppa di ingredienti freschi, di stagione, in cui vengono privilegiate le autoproduzioni, gli alimenti bio e le preparazioni che nutrono mente e cuore, oltre che la pancia.
Vediamo questo blog come una cucina virtuale in cui scambiarci ricette e utili consigli su svariati temi alimentazione, fitness, benessere in tutte le sue forme.
Parleremo dei nostri corsi, di quello che facciamo e che vorremmo fare e confidiamo nel fatto che voi lettori avrete un ruolo attivo e che ci sarà uno scambio.

Ce la immaginiamo così la nostra cucina virtuale; un stanza luminosa aperta a tutti, piena di voci e colori.
Iniziamo quindi questo primo post sui germogli, spiegandovi prima di tutto perchè non possono mancare nella nostra (e speriamo anche vostra!) cucina.
Oltre a dare un tocco di croccantezza e freschezza in più ai vostri piatti (provate ad aggiungerli all’insalata o in una zuppa!); i germogli sono un concentrato di energia e preziose sostanze nutritive: sali minerali, vitamine, amminoacidi.
A differenza delle verdure, che iniziano a perdere le loro proprietà nutritive al momento della raccolta, i germogli le mantengono fino a quando non ce li mangiamo!
Da sempre presenti nell’alimentazione delle popolazioni asiatiche, in Europa sono invece stati poco considerati, perlomeno fino al secolo scorso, quando studi più approfonditi sul loro utilizzo mostrarono la loro importanza per un’alimentazione sana ed equilibrata.
Di fondamentale importanza in questo senso furono negli anni ’40 gli studi di Clive M. McKay, nutrizionista presso la Cornell University, che così sintetizzo’ le proprietà dei germogli:  Un vegetale che cresce in ogni clima, rivaleggia con la carne in valore nutritivo, matura in 3 – 5 giorni, può essere piantato in qualsiasi giorno dell’anno, non richiede terreno o luce, fa concorrenza ai pomodori per il contenuto in vitamina C, non produce rifiuti …
Se siamo riusciti, come speriamo, ad iniziarvi al loro consumo, nel prossimo post vi spiegheremo come autoprodurli, in modo veloce e a costo zero!
Follow us!

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>