featness-ornella-d_alessio-icona-tonda
Cibi fermentati: perchè introdurli nella nostra dieta
10 luglio 2015
IMG_20150709_144500
Quinoa orientale con melanzane e ceci
15 luglio 2015
Show all

Pilates: il metodo Contrology

_DSC1057

Joseph Pilates soleva dire “La cosa importante non è ciò che stai facendo, ma come stai eseguendo ciò che fai”.

Questa affermazione è la base del suo metodo che lui chiamò Contrology ovvero lo sviluppo della capacità di guidare il proprio corpo utilizzando strumenti della mente come concentrazione e controllo e con la respirazione arrivare ad un livello di energia e di fluidità che in qualche modo rigenera la mente stessa.

Tipico è infatti l’effetto di stupore di molti allievi che alle prime lezioni entrano stanchi dopo una giornata di lavoro ed escono “leggeri” pur avendo lavorato con impegno nella loro ora di Pilates. Attraverso una postura corretta, un uso consapevole della muscolatura e un miglior rapporto con il proprio corpo, i benefici del metodo appaiono evidenti fin dalle prime sedute.

L’estrema versatilità del metodo Pilates lo rende unico nel suo genere e adatto a tutti. Esistono poi protocolli specifici di applicazione in caso di patologie o se vi è la necessità di sviluppare programmi di riabilitazione o di preparazione fisica specifici.

_DSC1058

Ma il Pilates è una ginnastica dolce?

I campi di applicazione sono molteplici. Può essere una ginnastica dolce ma può anche essere un lavoro intenso da applicare ad un atleta. Il metodo è versatile e il fatto di lavorare con piccoli gruppi permette di costruire programmi personalizzati variando dal semplice mantenimento del benessere fisico alla riabilitazione vera e propria.

E’ molto adatto anche alle donne in gravidanza, per preparare il corpo e la mente al parto (e per riacquistare velocemente il tono muscolare e il benessere fisico dopo la nascita del bambino).

Beatrice

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>