Polpette di tacchino, verdure e quinoa al vapore

featness-benefici-vitamina-c
Vitamina C: 5 buoni motivi per farne il pieno!
31 luglio 2015
Roast-beef
Come preparare un Roast-beef leggero e saporito in 5 semplici passaggi!
5 agosto 2015
Show all

Polpette di tacchino, verdure e quinoa al vapore

polpette-di-tacchino-verdure-quinoa-al-vapore

Come prima ricetta di questa rubrica dedicata alla cucina per bambini desidero far provare a voi ed ai vostri bimbi le mie polpette di tacchino, verdure e quinoa al vapore.

Le polpette in genere piacciono molto ai bambini oltre che per il loro gusto probabilmente anche per la loro forma simpatica. Questa è una versione più leggera e sana che vi potete divertire a preparare insieme a loro!

E’ priva del classico pan grattato, che cerco di non usare in generale dal momento che l’ingrediente principale di questo tipo di pane è la farina bianca 0 o 00. La quinoa si presta molto bene come sostituto ed è molto più sana.

E’ ottima anche per i nostri bambini, dato che è ricca di proteine e amminoacidi essenziali; secondo la FAO presenta le stesse qualità proteiche del latte intero in polvere! Grazie alla presenza di fibre favorisce la digestione e regolarizza il transito intestinale; risulta quindi facilmente digeribile anche perché è priva di glutine, una proteina che spesso causa problemi non solo ai celiaci (sono infatti sempre di più i casi di intolleranza o gluten sensivity).

L’unica piccola nota negativa è la presenza, sui chicchi di quinoa, delle saponine, delle sostanze vegetali prodotte dalle piante che servono ad allontanare insetti ed uccelli. Oltre a conferire un sapore amaro, potrebbero nuocere all’assorbimento delle sostanze nutritive; per ovviare a questo problema durante le fasi di raccolta e lavorazione la quinoa viene spazzolata e lavata. In ogni caso è sempre meglio sciacquarla un’ultima volta prima di cuocerla, per essere del tutto tranquilli e sicuri!

Quando preparo le polpette preferisco farne in abbondanza perché si possono tranquillamente congelare e tirare fuori già cotte all’occorrenza. D’estate, inoltre, sono buone da mangiare anche fredde accompagnate da verdure e insalata.

Ecco qua la ricetta delle polpette mie e di Anita!

Polpettine di quinoa, tacchino e verdure

Polpettine di quinoa, tacchino e verdure

Ingredienti per 2 adulti e 2 bambini

500 gr di tacchino magro macinato

125 gr di quinoa bianca

1 carota tagliata a cubetti piccoli piccoli

1 zucchina tagliata a cubetti piccoli piccoli

2 cucchiai di grana padano grattugiato

sale q.b.

Procedimento

Sciacquare la quinoa e cuocerla nel doppio della sua acqua per circa 25 minuti o a seconda delle indicazioni della confezione. Io ho messo la quinoa e l’acqua a cuocere insieme, a freddo e ho mescolato ogni tanto in attesa che l’acqua fosse assorbita del tutto (il tempo necessario è di circa 25 minuti).

P1000392  P1000397  P1000403  P1000405

 

Quindi ho frullato la quinoa nel robot da cucina, cosa che la ha resa molto appiccicosa e simile alla mollica del pane bagnato. Nel frattempo ho cotto a vapore per 10 minuti, nel cestello della vaporiera elettrica, la carota e la zucchina tagliate precedentemente a cubetti piccoli piccoli tanto da dover mettere un foglio di alluminio nel cestello per impedire alle verdurine di passare attraverso i buchi.

Ho dunque unito ed impastato con le mani la carne trita, la quinoa frullata, le verdurine cotte a vapore, i 2 cucchiai di grana grattugiato, un pizzico di sale.

Assieme ad Anita, la mia piccola aiutante, abbiamo formato, usando le mani, delle palline poco più grandi di una noce e le abbiamo disposte nel cestello della vaporiera elettrica evitando di metterle una sopra all’altra per non deformarle. Mentre assemblate le polpette, affinché non si appiccichino al palmo, vi consiglio di tenere le mani bagnate .

Ho avviato la cottura della vaporiera e dopo 10 minuti (dopo essermi accertata che una polpetta fosse bella cotta fino al centro) le ho disposte su un piatto grande a raffreddare.

Normalmente prima di cuocere la quinoa la tosto in un po’ di olio extra vergine d’oliva, ma per questa ricetta ho preferito non farlo dal momento che prevede il grana padano grattugiato e non volevo ci fossero troppi grassi. Vi consiglio inoltre di aumentare la quantità di grana se volete dare più gusto alle polpette.

Durante la cottura la quinoa ha aumentato il suo volume di circa 4 volte e quindi ha raggiunto lo stesso volume dei 500 gr di carne di tacchino, proporzione che mi sembra perfetta per rendere le polpette compatte ma morbide allo stesso punto. Se vi piacciono ancora più compatte vi consiglio di aggiungere un uovo all’impasto.

in cucina con i bimbi

Scrivetemi per dirmi se vi sono piaciute!

Per altre ricette a base di quinoa, vi rimando a quelle preparate da Caterina: quinoa orientale con melanzane e ceci, insalata estiva di quinoa con verdure croccanti ed erba cipollina, tortino di quinoa, avocado e salmone affumicato.

A presto!

Lorena

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>