Roast-beef
Come preparare un Roast-beef leggero e saporito in 5 semplici passaggi!
5 agosto 2015
pilates
I 6 principi del Pilates
11 agosto 2015
Show all

Scelti da noi: Mamma Natura

mamma natura

Quante volte vi è capitato di trovarvi nel pieno di un trip culinario, e accorgervi, con sommo orrore, che vi manca un ingrediente?

Di cui ovviamente vi serve solo un pugnetto, una lacrima, un accenno, senza il quale però la ricetta verrebbe snaturata. A me è capitato un po’ di tempo fa con il pollo al curry: va bene essere flessibili e adattare la ricetta facendo qualche piccola modifica, ma provate voi a fare il pollo al curry senza curry 😀

E mo’ che faccio?

Qui a Milano non ho la mia generosa mamma e la sua opulenta e variegata dispensa da cui attingere e l’ipotesi del bussare dal vicino -che fa tanto telefilm americano- da timidona incallita quale sono non ho avuto il coraggio di attuarla…

Per cui mi è toccato spegnere forno&fornelli,  scappare nel supermercato più vicino, perdere mezz’ora tra le corsie a cercare quella dedicata alle spezie, comprarne una confezione formato famiglia perché c’era solo quella ed infine usarne un pugnetto, condannando il resto del barattolo ad ammuffire mestamente nella credenza.

Poi ho scoperto Mamma Natura.

Oltre alla comodità di averlo sotto casa (ahhh, l’immensa libertà dell’uscire in ciabatte e con la pentola sul fuoco per recuperare al volo quell’ingrediente di cui hai bisogno), ciò che mi ha colpito immediatamente di questo negozio,è il fatto che pratichi la vendita alla spina.

Una filosofia che amo perché permette di abbattere una cosa che proprio non tollero e che mi irrita oltremodo: lo spreco ( ok, ok, datemi pure della moralista o della tirchiona).

A farmi apprezzare ulteriormente Mamma Natura, oltre alla riduzione di spreco e rifiuti, è il fatto che qui riesco a trovare prodotti di qualità ma con prezzi accessibili (cosa tutt’altro che scontata nell’esosa Milano); questo ottimo rapporto qualità-prezzo è permesso proprio dall’assenza di confezioni e imballaggi.

Per tutti questi motivi, ci tenevo a presentarvi Mamma Natura; ho quindi chiesto a Stefano, il proprietario, di raccontarmi un po’ meglio la sua storia e quella del negozio e questo è ciò che è venuto fuori dalla nostra chiacchierata!

interno1

Stefano, mi racconti un po’ l’idea da cui è nata Mamma Natura e come è stata portata avanti?

Mamma Natura è nata come idea 5 anni fa; inizialmente pensavamo ad un punto vendita di detersivi alla spina, poi la passione per il cibo (e per la cultura che vi è dietro) ci ha spinto ad ampliare i nostri orizzonti e allargare l’idea anche ai prodotti alimentari. Non solo questi in realtà; da Mamma Natura si vendono, sfusi, prodotti alimentari, prodotti per la cura del corpo e della casa. Il punto vendita ha aperto 4 anni fa (nella vecchia sede, in Via Padova) ed è stato il primo negozio di prodotti naturali alla spina di Milano.

Qual è il criterio che seguite nella scelta dei prodotti?

Mentre nella grande distribuzione il prodotto sfuso viene solitamente visto come prodotto da discount, noi abbiamo fatto il ragionamento contrario: il nostro è un prodotto di alta qualità che, però, proprio perché viene  venduto sfuso, risulta accessibile a tutti.

La nostra pasta sfusa non è una pasta a basso prezzo, che puoi trovare anche nella grande distribuzione, ma al contrario una pasta di qualità che, a parità dello stesso prodotto confezionato,  permette un risparmio dato dalla mancanza di confezioni e imballaggi. Diamo quindi grande attenzione alla qualità del prodotto, proprio per differenziarci dalla grande distribuzione, che si concentra esclusivamente sul prezzo vantaggioso.

Solo prodotti biologici?

Non è una condicio sine qua non; sicuramente andiamo a verificare le tecniche di coltivazione e produzione e chiediamo che i prodotti rispondano a determinati parametri. Però abbiamo scelto di non concentrarci esclusivamente sul marchio bio perché non necessariamente è sinonimo di qualità.

Noi lavoriamo soprattutto con piccole realtà; molte delle quali, pur essendo bio a tutti gli effetti, non sono in grado di permettersi la certificazione che lo attesta, dal momento che comporta spese elevate che poi andrebbero ad incidere sul prezzo finale. Un esempio:  vendiamo una farina che si ottiene da una varietà di mais molto robusto che non viene attaccata da insetti e che quindi non necessita di trattamenti; è a tutti gli effetti bio, ma essendo l’azienda una piccola realtà non può sopportare le spese di una certificazione biologica.

Torniamo al concetto di vendita alla spina; perché è diventata, oggi, così di tendenza? Quali sono i vantaggi, al di là del risparmio?

Il risparmio sicuramente non è solo economico; si ha una riduzione dell’impatto ambientale dato che, non dovendo smaltire il packaging, si hanno meno rifiuti da buttare (abbiamo clienti che vengono da 3 anni con la stessa bottiglia di birra!). Inoltre si prende solo il necessario, evitando così di avere quei fastidiosissimi mucchietti avanzati che non si sa mai come utilizzare.

Sempre con sensatezza però; ci sono infatti articoli che non possono essere venduti sfusi dal punto di vista normativo o il cui riutilizzo dei contenitori non risulterebbe sostenibile per l’ambiente. Un esempio è il prodotto cosmetico: il riciclo del recipiente richiederebbe il lavaggio e la sterilizzazione dello stesso, con consumo di acqua e un doppio trasporto, tutt’altro che vantaggioso dal punto di vista ambientale. Per ovviare a questa problematica, noi abbiamo una linea cosmetica completamente naturale  a cui abbiamo eliminato gli involucri esterni (scatole, plastiche di confezionamento, ecc).

Pertanto sfuso si, ma con intelligenza.

bancone

Vediamo ora un po’ meglio i prodotti alimentari alla spina che Mamma Natura offre.

Per quanto riguarda i prodotti alimentari abbiamo tutto ciò che può essere venduto sfuso: cereali (riso, miglio, quinoa, pasta di grano duro), legumi, spezie, tisane e the, dolciumi, vino.

Anche la birra: assieme al gruppo Poretti siamo stati i primi in Italia a imbottigliare la birra alla spina.

Viene imbottigliata al momento e si ha quindi un prodotto vivo che deve essere consumato entro 10 giorni dall’acquisto.

La nostra birra viene spillata per caduta, ovvero senza l’aggiunta di anidride carbonica e anche qui c’è un discorso di sostenibilità ambientale: non andiamo ad immettere nell’ambiente anidride carbonica.

Vendiamo anche il miele alla spina; un miele biologico prodotto sulle colline del novarese. Abbiamo scelto di limitarci a 2 tipologie di ( robinia e castagno) perché sono le uniche che si prestano  alla vendita sfusa: entrambe hanno infatti una cristallizzazione lenta. Gli altri mieli, avendo una cristallizzazione veloce, avrebbero richiesto, per rimanere allo stato liquido, una pastorizzazione, a discapito della qualità e delle proprietà organolettiche del prodotto.

Abbiamo poi tutta una parte dedicata ai prodotti freschi: frutta e verdura, pane, formaggio, salumi. I prodotti freschi sono a km zero; per evitare lunghi tragitti che rischierebbero di deteriorarli, ci riforniamo da realtà locali: abbiamo un formaggio di capra eccezionale (di un piccolo caseificio che ha battuto persino i formaggi francesi, in un campionato mondiale dedicato a questo prodotto), le uova di un’azienda agricola del lecchese, il pane con lievito madre di una cascina di Rozzano.

Per quanto riguarda invece i prodotti non alimentari?

Tra i prodotti non alimentari abbiamo, per la cura della casa: i detersivi, i profuma ambienti, i saponi al taglio. Per la cura della persona: i profumi alla spina. Poi abbiamo una linea cosmetica naturale, senza parabeni, siliconi, ne derivati OGM, a marchio nostro, che però, per il discorso fatto prima, non viene venduta sfusa. Questa linea comprende creme, sieri, shampoo, doccia schiuma, scrub corpo.

Anche per il non alimentare abbiamo scelto prodotti di qualità, realizzati nel rispetto dell’ambiente naturale. Per esempio, la nostra linea bimbi a base di latte d’asina, viene prodotta con il latte di un allevamento allo stato brado (di sole 40 asinelle!).

Allo stesso modo, per il nostro siero a base di bava di lumaca (ricca di proprietà cicatrizzanti, lenitive e rigeneranti) abbiamo cercato un allevamento italiano a km zero. Un allevamento etico, in cui la bava di lumaca non è ottenuta attraverso la stimolazione con scariche elettriche, come succede invece nella maggior parte delle aziende in cui si pratica l’elicicoltura.

Organizzate degli eventi particolari durante l’anno?

Si, da settembre avremo un appuntamento al mese dedicato all’ecocosmesi, in cui i clienti avranno la possibilità di testare i nostri prodotti ed imparare ad utilizzarli al meglio.

Cosa deve assolutamente provare chi viene qui la prima volta?

Tutto! Proprio per rendersi conto della differenza rispetto ai prodotti della grande distribuzione.

Mamma Natura ha in progetto di espandersi?

Effettivamente si; essendo stati i precursori della vendita dei prodotti alla spina, abbiamo avuto un forte impatto mediatico: siamo su diverse guide (Gambero rosso,Le 100 Botteghe Golose, La Milanese chic) e in tanti hanno scritto di noi (Il Corriere, Millionaire, Donna moderna); abbiamo quindi ricevuto diverse proposte di affiliazione che ci hanno spinto a decidere di aprire un franchising qua a Milano, che partirà a breve.

Concludiamo con qualche info di servizio: dove vi troviamo?

In Via Carnia, 7 (vicino alla fermata della metro Udine, linea verde).

Quando?

Lun:                      8.30 – 14.30

Mar-Ven:            8.30 – 14.30

16.00 – 19.30

Sab:                       10.00 – 13.00

16.00 – 19.30

 

 

facebooktwittergoogle_plusmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>